La Via Francigena a Formia: un viaggio nel cuore dell’Europa

Condividi:

La Via Francigena a Formia si collega con quella di Sessa Aurunca, in territorio campano.
Si tratta di un percorso storico-religioso che attraversa l’Europa e che da anni incanta pellegrini e semplici turisti.

L’itinerario che riguarda la città di Formia è interessato da strade asfaltate negli anni e che rendono il percorso meno suggestivo rispetto ad altre zone. La bellezza della città e delle cittadine limitrofe, però, lasciano i pellegrini a bocca aperta.

Come riporta il sito ufficiale della via Francigena:

Formia è avvolta da un passato leggendario: si racconta di come sarebbe questa la mitica città dei Lestrigoni a cui Ulisse approdò e di come proprio qui sostò Enea nel suo viaggio verso Lavinio.

Le bellezze di Formia sono tantissime, così come la cucina, le tradizioni, il mare e tanto altro. In corrispondenza del Garigliano, poi, è possibile visitare il complesso archeologico di Minturnae, nel comune di Minturno.

INFORMAZIONI TECNICHE:

Punti critici: Un tratto pericoloso per i pedoni sulla carreggiata della SS7
Partenza: Municipio di Formia, via Vitruvio 3, Formia – Arrivo: Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, Sessa Aurunca
Lunghezza totale: 31.8 km – Difficoltà a piedi: Media
Mappa: https://www.viefrancigene.org/it/map/wrap/?layer=statictrack&close=operations
Come arrivare: Stazione FS Formia-Gaeta sulla linea Roma-Napoli, Autolinee Cotral, tel. 800 174471 o 06 72057205, info  qui.

Una tappa ricca di suggestioni in cui la Via Appia è protagonista, prima positiva e poi negativa: nella prima parte si prova l’emozione di attraversare uno straordinario tratto dell’Appia Antica, che ha mantenuto in gran parte il suo aspetto originario. Nella seconda parte si è costretti a camminare lungo la carreggiata dell’Appia Nuova, il cui traffico intenso e veloce richiede la massima prudenza da parte dei pellegrini di oggi.

Condividi: