tomba di cicerone formia romana

Il Mausoleo di Cicerone, chiamato anche Tomba di Cicerone, risale all’età augustea e si trova alle porte di Formia, in zona Acervara, proprio lungo l’antica via Appia, strada che fece la fortuna di Formia.

Il Mausoleo di Cicerone è delimitato da un muro reticolato di circa 3 metri, rifinito con pietra calcarea ondulata; è certamente uno dei complessi archeologici più importanti del comprensorio. La Torre ha forma circolare e si innalza su due file di gradoni in pietra sui quali poggia un basamento quadrato in opera cementizia di 50 piedi, coperto di paramenti in blocchi di calcare.Un tempo, la torre era rivestita in marmo e altra circa 24 metri. Anche l’interno, come la torre, è a pianta circolare: suddiviso in 5 aree in cui – si pensa – erano situate statue e altri oggetti.

Restano dubbi sul fatto che il Mausoleo di Cicerone sia il luogo in cui fu sepolto il grande oratore Romano. Di certo, è qui che Cicerone trovò la morte nel 43 a.C. a seguito della vendetta di Marco Antonio. È a Formia che Cicerone amava trascorrere gran parte del suo tempo, nella lussuosa villa di Vindicio.

Inoltre, lla collina di fronte la Tomba di Cicerone sono visibili i resti di quella che sembra sia stata la tomba della figlia prediletta di Cicerone, Tulliola, morta di parto.

Insomma, a prescindere dagli interrogativi, il Mausoleo di Cicerone è certamente un luogo suggestivo, da visitare e conoscere.

 

La Tomba di Cicerone è aperta ogni prima e terza domenica del mese

dalle 10,30 alle 13,00. Ultimo ingresso alle 12,30.

La visita guidata gratuita dura circa 30 minuti.

Per eventuali prenotazioni chiamare il 349 5328 280